Ecco il quadro decisamente allarmante che emerge da una recente ed interessante indagine, tesa a verificare la situazione assicurativa delle autovetture circolanti, condotta dalla Polizia Stradale in tutta Italia. Negli ultimi mesi, difatti, sono stati fatti controlli a tappeto per verificare la situazione assicurativa delle automobili.

In questo quadro generale sembra che le regioni decisamente meno virtuose siano quelle del Sud Italia con un’ irregolarità dei veicoli controllati che supera il già alto numero del 5% arrivando al 10%, il doppio quindi rispetto al resto del Paese. Numeri ad ogni modo destinati a salire in quanto non si prevede un arresto dei controlli.

Numerose possono essere le cause di questo trend messo in luce dalla Stradale, plausibilmente una delle maggiori ragioni dell’esistenza di questo quadro poco incoraggiante è l’intensificazione della crisi economica che ha colpito duramente il nostro Paese nell’ultimo periodo.

Continua così senza sosta l’operazione della Polizia Stradale, attraverso un aumento dei controlli nei prossimi mesi, volta a contrastare in maniera concreta quegli atteggiamenti ritenuti particolarmente gravosi per tutti coloro che conducono dei veicoli su strada come, nello specifico, circolare senza copertura assicurativa. I rischi che si corrono sono infatti numerosi ed è opportuno ricordarli in questo contesto: chi circola senza assicurazione auto è infatti soggetto a sanzioni particolarmente elevate ed al conseguente sequestro del mezzo; a coloro che, invece, presenteranno documenti alterati verrà confiscato il veicolo e sospesa la patente per un anno.