risarcimento danni

Come ottenere il giusto risarcimento danni da incidente stradale: breve guida

Come richiedere il risarcimento danni da incidente stradale?
Cos’è il risarcimento danni RCA?
E il risarcimento diretto?
Quali danni riportati a seguito di un sinistro stradale sono risarcibili? 

Quando si è coinvolti in un incidente stradale i dubbi si moltiplicano!
Che sia a causa di un tamponamento o di un altro tipo di urto, è difficile mettere insieme tutte le informazioni e riuscire a mantenere la calma. Presi dall’ansia, che inevitabilmente arriva in quelle situazioni, si rischia di seguire procedure scorrette e comportamenti errati che portano poi a non vedere riconosciuto il giusto risarcimento per i danni riportati.

Per questa ragione, noi di Studio UBI Risarcimento vogliamo fare chiarezza sul tema, darti le informazioni giuste e consigliarti su quale prassi seguire in caso di incidente stradale. In caso di sinistro, quali sono le procedure da seguire?
Come ottenere il giusto risarcimento?
Il “colpo di frusta” è ancora risarcibile?

Continua a leggere per scoprire tutto quello che c’è da sapere su cosa fare per ottenere il giusto risarcimento danni da incidente stradale.

Cosa fare dopo un sinistro stradale

Se sei coinvolto in un incidente stradale la prima cosa da fare, dopo essere usciti dall’auto e dopo aver verificato se ci sono persone che hanno bisogno di aiuto, è far compilare il modulo blu di constatazione amichevole di incidente (modulo CAI) a tutte le parti coinvolte. Quando si guida in strada o in autostrada è importante avere sempre a portata di mano il modulo blu di constatazione amichevole di incidente (modulo CAI).

Il modello non va firmato se non si è d’accordo sulla versione dei fatti con l’altra parte. In questo caso ciascuno compilerà la propria constatazione consegnandola alla sua Compagnia assicurativa.

Come ottenere il giusto risarcimento danni da incidente stradale: breve guida

Cosa fare in caso di incidente stradale se nessuna delle parti è d’accordo?
Ecco la procedura – passo dopo passo – con i passaggi più importanti da seguire:

  1. Compila il tuo modulo CAI (modulo per la constatazione amichevole di incidente). Le parti coinvolte nella collisione devono comunque redigere il modulo blu CAI, quello della constatazione amichevole, per descrivere la propria versione di quanto accaduto. 
  2. Se necessario, richiedi l’intervento delle Forze dell’Ordine.
  3. Denuncia il sinistro alla tua compagnia assicurativa. Nelle prime ore dopo l’incidente, assicurati che la compagnia sia informata su quanto è accaduto.
  4. Se non stai bene, recati al Pronto Soccorso per farti visitare. Questo è importante per ottenere le diagnosi necessarie per l’eventuale richiesta di risarcimento danni da incidente stradale nel caso in cui tu abbia subito un danno fisico a seguito del tamponamento o dello scontro con un’altra automobile.
  5. Recati dal meccanico/carrozziere di tua fiducia per verificare i danni riportati al veicolo a seguito del sinistro. Anche in questo, Studio UBI Risarcimento è al tuo fianco, offrendo una serie di convenzioni con alcune carrozzerie in Lombardia (Carrozzeria Autoriparazioni Body Car a Lainate), di Monza Brianza (Carrozzeria multimarca Crotta a Cesano Maderno) e di Como (Officine Sorze Disma a Cermenate).
    Visita la nostra pagina per saperne di più.
  6. Documenti necessari da inviare alla tua compagnia di assicurazione:
    – il tuo documento d’Identità insieme al Codice Fiscale (o i documenti del guidatore se non eri tu al volante);
    – i documenti dell’auto: libretto di proprietà;
    – il modulo di constatazione amichevole compilato;
    – copia di tutti i documenti che certificano eventuali danni fisici alla persona.

Se al momento dell’incidente erano presenti dei passeggeri che hanno subito lesioni anche loro, opportunamente visitati e certificati, avranno il diritto di richiedere il ristoro dei propri danni fisici.

Risarcimento danni da incidente stradale: risarcimento RCA e risarcimento diretto

Risarcimento RCA: cos’è, come e quando ottenerlo

Premettiamo che per circolare sulla strada con la propria macchina è obbligatorio stipulare una copertura assicurativa presso una compagnia di assicurazioni autorizzata. Questo tipo di copertura si chiama polizza RCA, dove RCA sta per Responsabilità Civile Autoveicoli. 

Quando la compagnia di assicurazioni della parte responsabile dell’incidente corrisponde una somma di denaro ad altro soggetto danneggiato a causa del sinistro stradale, allora si parla di risarcimento danni RCA.

Il risarcimento RCA è ricevuto, quindi, dalla persona che ha subìto l’incidente. La compagnia, prima di procedere al risarcimento danni, farà comunque degli accertamenti. In ogni caso, per avviare la procedura è necessario formulare una richiesta danni alla compagnia assicurativa.
La denuncia si può fare in tre modi:
1 – via email con una PEC all’indirizzo indicato dalla compagnia assicurativa;
2 – via telefono;
3 – per raccomandata con ricevuta di ritorno alla sede della compagnia assicurativa.

Il forfait nell’indennizzo diretto

L’indennizzo diretto è la procedura in cui la compagnia del responsabile civile, delega il risarcimento del danno alla tua compagnia di assicurazione. Tale procedura, tuttavia, nasconde un aspetto che non tutti conoscono. Le singole compagnie assicurative invece di rimborsare la somma realmente risarcita (e quindi dovuta), riconoscono invece una somma a forfait a prescindere dall’entità del danno. A causa del forfait, si attiva un meccanismo economico a scapito di chi ha subìto il danno. La compagnia, infatti, sarà invogliata a rimanere sotto la soglia del forfait invece che superarla.

È per questi motivi che esistono Studi come il nostro – UBI risarcimento –, per essere al fianco di chi ha subìto un sinistro senza alcun interesse se non quello di veder riconosciuto il giusto risarcimento.

Il nostro studio verifica l’ammontare del danno che hai ricevuto e ti supporta nel richiedere il miglior risarcimento danni da incidente stradale, rispetto al danno.

Ma non solo: UBI Risarcimento si occupa anche di altri tipi di risarcimento come il risarcimento danni per infortunio sul lavoro, o derivante da responsabilità medica, o di rivalsa del datore di lavoro a seguito di assenza del proprio dipendente determinata da responsabilità di terzi. Visita la sezione dedicata per saperne di più. Se sei un imprenditore e vuoi approfondire l’argomento perché ti trovi in questa situazione, leggi l’articolo dedicato o contattaci.

Danni causati da un incidente stradale

Danni al veicolo

Se ci sono danni al veicolo, è importante rivolgersi a un meccanico/carrozziere e chiedere il preventivo di riparazione di tutti i danni riportati nell’incidente stradale. Studio UBI Risarcimento offre convenzioni con alcune carrozzerie che ti possono essere d’aiuto.

Come ottenere il giusto risarcimento danni da incidente stradale: breve guida

Danni alla persona

Se ci sono danni alla persona ci si deve necessariamente recare al pronto soccorso e ottenere tutte le certificazioni. Una volta completato il percorso di guarigione, si effettua una visita medico-legale. La perizia indica chiaramente i danni causati alla persona. Scopri di più sulle tipologie di invalidità qui.

Per quantificare l’ammontare del risarcimento dei danni alla persona derivante da incidente stradale, ci si attiene a una tabella di riferimento emanata dal tribunale di Milano. 

Il risarcimento aumenta anche in relazione all’età dell’infortunato: minore è l’età, maggiore sarà il risarcimento danni. A parità di invalidità, infatti, il risarcimento per un bambino è maggiore rispetto a quello di un adulto, perché il primo dovrà convivere per più tempo con il danno ricevuto suo malgrado.

Come ottenere il giusto risarcimento danni da incidente stradale

Se sei stato vittima di un incidente stradale e non conosci come gestire la pratica o non sai se il rimborso che hai ricevuto è congruo, contatta Studio UBI Risarcimento sapendo che hai tempo 2 anni dal giorno del sinistro.

Rivolgiti ai nostri specialisti, valuteremo l’ammontare dell’indennizzo offerto e, se ci sono i presupposti, ti aiuteremo a ottenere di più! Questa prima consulenza è del tutto GRATUITA.

Condividi questa notizia!
Default image
Ufficio Stampa - Giroidea
PR non è più solo l’acronimo di Pubbliche Relazioni, ma soprattutto di People Relation [relazioni tra persone]. La volatilità e il dinamismo dell’utenza è qualcosa con cui bisogna fare i conti oggi; è per questo motivo che in Giroidea.it abbiamo voluto un ufficio stampa all’altezza, per guidare i contenuti ad attrarre nuovi utenti. Le strategie per fidelizzare i clienti sono molte, e bisogna conoscerle tutte! Giroidea è il partner migliore perché conosce come trasformare la Comunicazione in un vettore che porta a far crescere il mercato dell'azienda che la sceglie.