risarcimento danni

Infortunio in vacanza? Come chiedere il risarcimento danni

Finalmente sei in ferie e ti stai godendo la tanto attesa vacanza che stavi sognando da mesi! Sfortuna vuole che capiti proprio a te di subire un infortunio in vacanza, proprio mentre ti stai godendo il tuo meritato riposo estivo.

La meta più gettonata per trascorrere le vacanze estive è sicuramente la spiaggia. Che sia la spiaggia del mare o di un lago, gli italiani amano trascorrere le ferie tra un tuffo e l’altro, prendere il sole per abbronzarsi o rilassarsi sotto l’ombrellone. Ci sono anche tanti italiani che trascorrono le vacanze all’insegna dell’avventura o del divertimento. In molti, infatti, scelgono di passare qualche weekend nei parchi avventura o nei parchi acquatici. Altri preferiscono fare escursioni, noleggiare un gommone o una barca o fare percorsi in mountain bike.

Infortunio in vacanza? Come chiedere il risarcimento danni

Che sia rilassante, divertente o avventurosa, la vacanza è un momento speciale per passare del tempo con la famiglia, con gli amici o con il partner.

Subire un infortunio in vacanza è, quindi, un imprevisto estremamente spiacevole. Innanzitutto, c’è la paura di sprecare il proprio tempo libero delle ferie per la gestione del problema. E poi c’è l’ansia di non riuscire a risolvere il problema.

In questo articolo approfondiremo un caso concluso con successo da Studio UBI Risarcimento di risarcimento per danni e lesioni subite durante una vacanza al mare.

Il caso

Durante una vacanza al mare presso uno stabilimento balneare, un signore viene colpito da una boccia lanciata da un giocatore.

I dettagli del caso → Il nostro assistito stava riposando al sole sul suo lettino dello stabilimento balneare quando viene colpito da una boccia sfuggita al controllo di un giocatore.

A seguito del nostro intervento → Il signore danneggiato ci ha spiegato cosa è successo nel dettaglio. Abbiamo verificato l’entità del danno e abbiamo fatto delle valutazioni di fattibilità per la richiesta di risarcimento per infortunio in spiaggia.

Risultato → Il nostro assistito è stato risarcito tramite la compagnia assicuratrice del proprietario del bagno.

Se anche tu vuoi chiedere un risarcimento per aver subito un danno mentre eri in vacanza, non esitare a contattarci per descrivere la dinamica del tuo incidente!

Cause di infortunio in vacanza

Ci sono svariate ragioni per cui durante una vacanza può verificarsi un incidente. Si tratta di situazioni in cui attrezzature e aree non sono state messe in sicurezza dai proprietari e dai gestori della cosa custodita.

Pensiamo a tutti gli accessori e dispositivi DPI messi a disposizione per divertirsi negli adventure park: moschettoni, imbragature, caschi e corde.

Uno stabilimento balneare potrebbe noleggiare attrezzature per rilassarsi o fare sport marittimi: pedalò, gommoni, barche, kayak, canoe, attrezzature per immersioni subacquee, tavole per flyboard e windsurf.

ombrellone che rotola causa lesioni al mare risarcimento

Per quanto riguarda l’infortunio in vacanza al mare, oltre alle bocce, altri oggetti possono danneggiare le persone se questi oggetti sfuggono al controllo dei proprietari (i custodi). Pensiamo ai palloni per giocare a beach soccer o a beach volley. O alle palline per giocare a padel da spiaggia. Il caso più comune di incidente in spiaggia, infatti, coinvolge il pallone da calcio. Se, infatti, non si presta la dovuta attenzione la palla può colpire i bagnanti o coloro che si stanno godendo un po’ di relax in riva al mare, sotto il sole, o all’ombra, sotto l’ombrellone. Se la palla da calcio sfugge al custode, può provocare danni a persone o cose.

Chi risarcisce il danno se ti fai male in vacanza?

Chi risarcisce il danno se mentre sei in vacanza subisci un danno o una lesione? Chi risarcisce il danno se inciampi mentre stai per salire in barca perché una botola era aperta? E se cadi in un’area adibita a bike park? Puoi ottenere il risarcimento se subisci un sinistro durante il noleggio di un gommone?

Per legge, il custode della cosa che provoca un danno a terzi è tenuto al risarcimento del danno (patrimoniale e non) alla vittima di incidente.

  • Se la cosa che sfugge al controllo di colui che è il gestore della cosa, allora il gestore dovrà assumersi la responsabilità e risarcire il danneggiato. Spesso, questo tipo di incidente viene risarcito tramite la compagnia assicurativa con cui il proprietario della cosa ha stipulato una polizza in caso di incidenti. Il gestore può essere proprietario di uno stabilimento balneare, di un parco avventura, di un parco divertimento, di bici a noleggio, di una barca, ecc.
  • Se la cosa, invece, appartiene a un privato cittadino e questo si trova in uno spazio libero, allora si parla di responsabilità civile e il danno sarà risarcito dal soggetto negligente responsabile dell’incidente.
palla colpisce bagnante e causa danni chiedere risarcimento

Quindi, per esempio, l’infortunio in vacanza causato da un ombrellone (o un lettino) appartenente a uno stabilimento balneare (che non è stato adeguatamente fissato nella sabbia) sarà risarcito dal gestore del bagno. Il danno provocato da una palla da calcio volante (che è sfuggita al controllo del custode), invece, sarà risarcito dal cittadino proprietario della palla.

Se ti fai male in un parco acquatico perché uno scivolo è rotto, il gestore dell’acquapark dovrà risarcire la vittima tramite la sua compagnia assicurativa. E via dicendo.

l custodi di lidi privati, bike park, parchi giochi o parchi acquatici devono, infatti, controllare e verificare che attrezzature, aree e quant’altro sia stato disposto per accogliere i turisti, siano idonei e sicuri. Il privato cittadino, dal canto suo, come nel caso degli incidenti sulle piste da sci, ha l’obbligo di tenere un comportamento che non danneggi terze persone.

Chi custodisce la cosa, quindi, ha l’obbligo di sorvegliare la cosa custodita per evitare che possa provocare un danno a terzi. Ma cosa succede se il danno è inevitabile?

Colpa del gestore o caso fortuito?

Il custode dello stabilimento balneare, di mountain bike, barche a vela, pedalò, gommoni, ecc. può, da parte sua, dimostrare con prove che la causa dell’incidente non è attribuibile a una sua colpa, ma a un caso fortuito. Cos’è il caso fortuito? Si parla di caso fortuito quando si verificano eventi imprevedibili e del tutto inaspettati. Se, per esempio, l’ombrellone di un lido vola a causa di una improvvisa tromba d’aria, allora il custode dello stabilimento balneare non ha l’obbligo di risarcire il danno. Forse ti starai chiedendo: “perché?”. Perché una tromba d’aria è un evento considerato impossibile da evitare perché è imprevedibile.

Vuoi sapere quanto ti spetta per risarcire il tuo infortunio in vacanza? Tramite la nostra consulenza puoi capire se hai diritto a un risarcimento per infortunio in vacanza e a quanto ammonta la somma che ti spetta per le lesioni subite. I nostri consulenti sono in grado di capire, tramite il racconto dei fatti, se l’incidente è attribuibile a una responsabilità o se è stato causato da caso fortuito. Per non avere dubbi, contattaci subito e ricevi la migliore consulenza!

windsurf attrezzatura difettosa risarcimento danni

Controllo e sicurezza di spiagge, parchi, attività e attrezzature da vacanza

Pensiamo, per esempio, alle ferite provocate da pezzi di vetro o rifiuti pericolosi nascosti nella sabbia. Questi rifiuti o residui possono causare infortunio in vacanza con ferite più o meno gravi. In questo caso di chi è la responsabilità? Chi risarcisce il danno se una persona si ferisce con un pezzo di vetro sulla spiaggia?

La risposta a queste domande è: dipende. Dipende da chi è stato obbligato alla pulizia del tratto costiero. Se il tratto di costa è di proprietà di uno stabilimento balneare allora il gestore è obbligato a pulire il suolo del lido per rimuovere rifiuti e/o residui pericolosi. In caso di spiaggia libera, invece, è il Comune a rispondere dei danni a cose o persone che usufruiscono della costa.

In generale, aree private o pubbliche destinate ad accogliere vacanzieri e turisti devono sempre essere sottoposte a verifica di idoneità e sicurezza. Così come i custodi di windsurf, canoe, kayak o gommoni hanno l’obbligo di controllare la sicurezza delle attrezzature a noleggio.

Se i gestori e i custodi non adempiono all’obbligo di controllo e verifica e per questo si verifica un sinistro, la vittima ha diritto al risarcimento per infortunio in vacanza. Se calpesti un pezzo di vetro e ti ferisci il piede, probabilmente hai diritto a un risarcimento.

Il soggetto che riporta lesioni o ferite a causa di pedalò o mezzi malfunzionanti potrà, infatti, fruttuosamente agire per il risarcimento in quanto la mancata messa in sicurezza si configura quale comportamento colposo del responsabile.

Infortunio in vacanza? Come chiedere il risarcimento danni

Come chiedere il risarcimento danni per infortunio in vacanza

Se vuoi ottenere un risarcimento a seguito di infortunio in vacanza o vuoi sapere se ci sono i presupposti per richiederlo, consigliamo di rivolgerti ai nostri esperti. Noi di Studio UBI Risarcimento consigliamo sempre di rivolgerti a dei professionisti che sanno come far valere i tuoi diritti al meglio.

Quindi, nel caso in cui le tue ferie o la tua vacanza vengono interrotte da un incidente, contattaci. Descrivi il tuo caso nel form sul nostro sito, chiamaci o scrivici su WhatsApp. La prima consulenza è gratuita e paghi solo se ottieni il tuo risarcimento danni! Ricorda: operiamo anche a distanza, in tutte le regioni d’Italia!

Condividi questa notizia!
Default image
Ufficio Stampa - Giroidea
PR non è più solo l’acronimo di Pubbliche Relazioni, ma soprattutto di People Relation [relazioni tra persone]. La volatilità e il dinamismo dell’utenza è qualcosa con cui bisogna fare i conti oggi; è per questo motivo che in Giroidea.it abbiamo voluto un ufficio stampa all’altezza, per guidare i contenuti ad attrarre nuovi utenti. Le strategie per fidelizzare i clienti sono molte, e bisogna conoscerle tutte! Giroidea è il partner migliore perché conosce come trasformare la Comunicazione in un vettore che porta a far crescere il mercato dell'azienda che la sceglie.